Dove comprare casa a Milano? Ecco il ritorno della periferia

20 Nov 2023

Dove conviene comprare casa a Milano? La rivincita della periferia

Quando si tratta di comprare casa per investimento, i milanesi preferiscono la periferia.

Facendo un’analisi di comparazione tra i prezzi medi di vendita e canoni di mercato in ogni area, si può osservare la redditività lorda dei diversi quartieri di Milano, ed il risultato è una netta divisione della città in due: da una parte le periferie, che stanno diventando sempre più attrattive grazie a una rendita media superiore alla media comunale; dall’altra i quartieri centrali, dove la redditività lorda è in netto calo.

Dove conviene comprare casa a Milano? Ecco le zone più convenienti

In cima alla lista troviamo la zona Bisceglie-Baggio-Olmi, situata nella periferia nord-ovest della città. Qui, è possibile acquistare un monolocale o un piccolo bilocale (le categorie di immobili più vendute nell’area) a un prezzo medio di 165.400 euro, con un canone d’affitto medio di circa 950 euro al mese. La rendita media annua raggiunge il 7,38%, una percentuale superiore alla media di Milano (5,01%).

Al secondo posto, troviamo la zona di Ponte Lambro-Santa Giulia, situata a sud-est, con una redditività lorda del 6,7% annuo. Al terzo posto, l’area Affori-Bovisa con una rendita annua del 6,2%.

Le zone meno convenienti

La situazione opposta invece riguarda il centro.

Nella zona centrale di Milano, infatti, la redditività annuale media è leggermente superiore al 3%. Tuttavia, l’area meno conveniente per l’acquisto di una casa si trova nella zona di Arco della Pace-Arena-Pagano, con una media del 3,45% di rendita. La situazione migliora leggermente nelle zone di Garibaldi-Moscova-Porta Nuova, con una percentuale del 3,49%, e Quadronno-Palestro-Guastalla, con una percentuale del 3,59%